Ti trovi qui:

Home

ATTACCO DELLA LEGA INACCETTABILE, SOLIDARIETÀ DI ORDINE E ASSOSTAMPA ALLA COLLEGA LANZOLLA

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Martedì 12 Gennaio 2016

 L’Ordine dei Giornalisti della Puglia e l’Assostampa di Puglia esprimono piena solidarietà e vicinanza alla giovane collega Roberta Lanzolla per i ripetuti  attacchi ricevuti da esponenti del Movimento “Noi con Salvini” di Santeramo in Colle. Gli inviti a “trovarsi altro da fare” e l’annuncio di considerare “non gradita” la presenza e l’attività di una giornalista sono gravi ed inaccettabili e da respingere con assoluta fermezza. La libertà di espressione garantita dall’art.21 della Costituzione e il diritto di cronaca e di critica dei giornalisti sono un fondamento della convivenza democratica. Al rispetto di questi valori non negoziabili della vita civile sono chiamati innanzitutto  quanti ricoprono incarichi pubblici. Nel ribadire il sostegno alla collega Lanzolla, l’Ordine dei Giornalisti e l’Assostampa di Puglia esprimono l’auspicio che la stampa e le forze politiche contribuiscano a creare, ognuno per la sua parte, un clima di rispetto reciproco.

 

ORDINE E ASSOSTAMPA: NO A TENTATIVI DI CONDIZIONAMENTO DELL'INFORMAZIONE DA PARTE DEL SINDACO DI LECCE

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Venerdì 30 Ottobre 2015

L’Ordine dei giornalisti di Puglia e i consiglieri nazionali pugliesi dell'Ordine, con l'Associazione della Stampa di Puglia stigmatizzano i tentativi di condizionamento da parte del sindaco di Lecce Paolo Perrone, che ha deciso nei giorni scorsi di rispolverare vicende giudiziarie del passato con l'intento evidente di mandare un avvertimento, tramite i suoi legali, al mondo dell'informazione pugliese. Tali tentativi  resteranno caratteri neri su fogli bianchi: i giornalisti che hanno seguito, all’epoca, le vicende dell’operazione “Augusta” continueranno a svolgere serenamente il proprio lavoro. Perché deve essere chiaro al sindaco di Lecce, Paolo Perrone, e a chiunque provi ad agitare un bavaglio sul diritto all’informazione dei cittadini e sul diritto di cronaca esercitato dai giornalisti, che troverà dinanzi a sé un muro: quello delle leggi e della Costituzione della Repubblica. E altrettanto chiaro deve essere ai giornalisti, che di quei principi si fanno portatori, che nessun potere costituito o diritto d’opinione potrà mai limitare il loro esercizio, ferma restando la disponibilità del Sindacato e dell'Ordine a difendere quei principi in ogni sede e in ogni luogo.

 

   

L'ORDINE DI PUGLIA: NO A TONI SESSISTI E INTIMIDATORI

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Venerdì 23 Ottobre 2015

Come al solito si ricorre al trito e deprimente stereotipo di volgarità sessiste quando, in assenza di argomentazioni concrete, si cerca di riempire un vuoto anche - evidentemente - culturale. Ci riferiamo alla nota del responsabile degli Enti locali di Forza Italia Puglia, rispetto alla quale l'Ordine dei giornalisti di Puglia si associa all'Assostampa di Puglia nello stigmatizzare l'accaduto ed esprime sdegno e preoccupazione per i toni minatori utilizzati nella "lettera aperta agli amici della stampa e non", pubblicata e diffusa su un social network e avente ad oggetto un articolo pubblicato dalla "Gazzetta del Mezzogiorno" su un convegno tenuto dal partito lo scorso sabato a Bari. La libertà di giudizio deve sempre tenere conto della libertà di informazione e, pertanto, tacciare come "false e volontariamente tendenziose" le notizie riportate, tra l´altro interamente confermate nella stessa missiva, è quantomeno lesivo del diritto di cronaca che quel giornale e l´autore dell´articolo hanno esercitato nell´occasione. Colpisce ancor di più il giudizio sgradevole che lo stesso dirigente regionale di FI esprime subito dopo, convinto com'è che il giornalista della Gazzetta sia stato "strumentalizzato da seducenti signorine" che, in "ruoli di temporanea subalternanza operativa" (Sic!) "girano fra i corridoi degli uffici regionali pensando di rientrare nelle grazie dei più". Ci auguriamo che un giudizio così sessista non sia rivolto alla collega che quei corridoi frequenta perché chiamata a svolgere il suo lavoro, ovvero quello di addetta stampa del gruppo consiliare alla Regione, ma magari ad altre presenze estemporanee negli uffici di FI delle quali solo l´autore della missiva potrebbe – e a questo punto dovrebbe - dare conto.

   

SOLIDARIETA' DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI E DELL'ASSOSTAMPA AL COLLEGA GENNARO TEDESCO

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Sabato 12 Settembre 2015

La notte scorsa è stata data alle fiamme l’auto del giornalista Gennaro Tedesco a San Giovanni Rotondo. Al collega la piena e incondizionata solidarietà dell’Ordine regionale dei giornalisti di Puglia, dei consiglieri nazionali pugliesi e della Associazione regionale della stampa. Si tratta di un altro grave attacco al lavoro giornalistico, ancor più vile perché colpisce giornalisti di provincia, spesso più esposti a minacce e soprusi: chi, come il collega Tedesco, si assume la responsabilità di accendere i riflettori sugli interessi nelle comunità locali non può essere lasciato solo e chiediamo alla società civile della Capitanata di offrire il massimo della collaborazione alle Forze dell’ordine impegnate a fare piena luce sulle responsabilità di una così grave aggressione. Ordine dei giornalisti e Assostampa, dal loro canto, ribadiscono il proprio impegno a contrastare ogni forma di intimidazione, in difesa della libertà di stampa e dei giornalisti che la esercitano nel rispetto delle norme deontologiche.

   

SINDACO DI MASSAFRA OFFENSIVO NEI CONFRONTI DEI GIORNALISTI

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Mercoledì 26 Agosto 2015

L’Ordine dei Giornalisti della Puglia e l’Assostampa di Puglia stigmatizzano il comportamento del presidente della Provincia di Taranto, nonché sindaco di Massafra, dott. Martino Tamburrano, per le frasi offensive nei confronti di alcuni giornalisti, pronunciate ieri mattina nel corso della conferenza stampa convocata sulla vicenda dell’autorizzazione integrata ambientale, concessa dalla stessa Amministrazione Provinciale, alla Cisa spa di Massafra.

Il legittimo diritto di critica, di smentita, e di rettifica davanti ad ogni non condivisa ricostruzione dei fatti, deve avvenire nei limiti della correttezza e del garbo soprattutto quando viene esercitato da un rappresentante delle istituzioniNel richiamare anche i colleghi ad una sempre e puntuale verifica delle notizie, l’Ordine dei Giornalisti della Puglia e l’Assostampa di Puglia auspicano che i rapporti tra stampa ed istituzioni possano sempre essere ispirati a correttezza e rispetto reciproci.

 
   

MINACCE E INSULTI: SOLIDARIETA' ALLA GIORNALISTA SAMANTHA DELL'EDERA, CRONISTA DEL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Sabato 13 Giugno 2015

L’Ordine dei Giornalisti della Puglia esprime pieno sostegno e profonda solidarietà alla collega Samantha Dell’Edera, cronista del Corriere del Mezzogiorno e condanna con forza gli insulti sessisti, le minacce e i volgari riferimenti nei suoi confronti pubblicati su Facebook in relazione a servizi giornalistici sull’azienda di trasposto urbano di Bari, Amtab.

Nel rivolgere un vivo appello alle competenti autorità perché gli autori del grave atto intimidatorio vengano individuati e sanzionati, ribadisce che la libertà di informazione e di critica, sancita dall’art. 21 della Costituzione, resta un presidio insostituibile della convivenza democratica al servizio dei cittadini. 

L’Ordine invita la collega Dell’Edera nel continuare con serenità e professionalità ad esercitare la sua attività in favore della comunità barese che ha nella trasparenza delle istituzioni e nel ruolo di controllo da parte degli organi di stampa due punti di riferimento per la sua crescita sociale e civile.

   

Come pagare la quota annuale con

Logo PagoPACLICCA QUI

Premio Giornalista di Puglia Michele Campione - archivio video

Premio Campione 2020
 
Premio Campione 2019

ORDINE DEI GIORNALISTI

Consiglio Regionale della Puglia

Strada Palazzo di Città, n.5
70122 – Bari
tel. 080.5223511
fax 080.5223502
ordine@og.puglia.it
PEC: ordinegiornalistipuglia@postecert.it

Apertura Al Pubblico
da lunedì a venerdì 9.00/16.00

Coordinate Bancarie Odg Puglia
Banca Sella SPA
IBAN: IT88E0326841630000893017990

Bonifici dall’estero:
Codice SWIFT: SELBIT2BXXX

Accedi alla tua casella pec

Clicca qui per accedere alla tua casella PEC

Orari segreteria

Disponibile dal Lunedì al Venerdì, dalle 9 alle 16

Strada Palazzo di Città,5 - 70122 BARI
P.IVA 80017010721

EmailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel: 080 522 3511 - Fax: 080 522 3502