Ti trovi qui:

Home

Tangenti: l’Ordine della Puglia segnala al Consiglio di Disciplina il giornalista indagato per le cimici in Regione

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Venerdì 21 Gennaio 2022

Il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia, Piero Ricci, ha segnalato al Consiglio di Disciplina Territoriale il caso del giornalista indagato per le cimici in tre uffici della Regione. L’invito è quello di acquisire elementi utili per l’avvio di un eventuale procedimento disciplinare a carico dell’iscritto accusato di concorso in rivelazione e utilizzazione di segreto d’ufficio e favoreggiamento personale, nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti della Protezione civile della Regione Puglia.

 

La Regione Puglia modifica i criteri per selezione giornalisti. Accolta la richiesta di Ordine e Assostampa

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Giovedì 20 Gennaio 2022

L’Ordine dei giornalisti e l’Associazione della Stampa di Puglia ringraziano la Giunta regionale per le modifiche apportate al bando per la selezione dei giornalisti che saranno arruolati nell’amministrazione regionale per la gestione dei rapporti con i media.

Si tratta di uno dei 27 bandi del concorso pubblico, per titoli ed esame, per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di 209 unità per vari profili professionali, tra cui giornalisti e pubblicisti. "Il provvedimento di quest'oggi - commenta l'assessore al Personale della Regione Puglia, Gianni Stea - modifica il requisito di accesso per il bando riservato giornalisti e pubblicisti ampliando la partecipazione a tutti coloro che sono in possesso di qualsiasi titolo di laurea. Pur avendo seguito e rispettato pienamente la normativa per le procedure concorsuali, abbiamo inteso rendere quanto più equo e meritocratico questo concorso. Ringrazio l'Ordine dei Giornalisti e l'Assostampa Puglia per le giuste osservazioni che ci hanno proposto e che abbiamo accolto immediatamente, dimostrando l'assoluta collaborazione e condivisione istituzionale".

Leggi tutto

   

Formazione, la lettera del presidente Bartoli agli iscritti

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Venerdì 21 Gennaio 2022

Caro Collega,

dal 10 gennaio scorso è attiva la nuova piattaforma per la formazione professionale continua dell’Ordine dei giornalisti. In questi giorni alcune migliaia di colleghi hanno già effettuato la nuova registrazione sul sito www.formazionegiornalisti.it e verificato il corretto passaggio dei propri dati anagrafici e dei crediti formativi.

L’operazione - che richiede pochi minuti - non ha evidenziato particolari criticità e la nuova piattaforma ha riscosso il gradimento dei colleghi.

Se la registrazione avviene attraverso SPID, l’ingresso nel portale risulta estremamente semplificato. Coloro che invece non possiedono ancora un’identità digitale possono comunque accedere senza difficoltà inserendo il proprio codice fiscale e ricevendo all’indirizzo email comunicato all’Ordine regionale di appartenenza un messaggio contenente il tasto per confermare la registrazione.

Leggi tutto

   

Quote 2022: invariate per i giornalisti pugliesi

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Venerdì 31 Dicembre 2021

Il Consiglio regionale dell'Ordine dei giornalisti della Puglia ha lasciato invariata la quota di iscrizione anche per il 2022. Quindi professionisti, pubblicisti e praticanti pagheranno € 100, mentre per i pensionati la quota ammonterà a € 50.

In particolare, hanno diritto alla riduzione del 50% i professionisti e pubblicisti titolari di pensione di vecchiaia e/o invalidità.

I giornalisti professionisti e pubblicisti che risultino pensionati al 31 dicembre 2021 devono far pervenire alla segreteria dell’Ordine l’autocertificazione dello stato di pensione, reperibile qui.

Leggi tutto

   

Pubblicisti, le nuove regole per l’iscrizione in Puglia

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Sabato 15 Gennaio 2022

Cambiano le regole per l’iscrizione nell’elenco dei pubblicisti all'Ordine dei giornalisti della Puglia.

Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Puglia ha approvato all'unanimità una delibera che impone all’aspirante pubblicista, in un biennio, di pubblicare almeno 40 articoli se collabora con un mensile, almeno 100 se collabora con un settimanale, e almeno 150 se si tratta di quotidiani, tv, radio e web.

Leggi tutto

   

Premio Campione 2022: ecco il bando

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Mercoledì 05 Gennaio 2022

Dopo i lockdown della pandemia da Covid, riparte il premio giornalistico Michele Campione.

Giunto alla XVIII edizione, il concorso premia i migliori articoli e servizi radiotelevisivi realizzati dagli iscritti all'Ordine della Puglia pubblicati nel 2021. Si può partecipare con un solo elaborato e per una sola sezione.

Gli elaborati vanno consegnati all’ ”Associazione Campione” dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.00 in Strada Palazzo di Città 5 - 70122 – Bari o spediti tramite posta allo stesso indirizzo entro il 31 gennaio 2022 indicando sulla busta o nell’oggetto, “Premio Campione 2022”.

Non sono ammesse le candidature dei vincitori degli ultimi 3 anni.

Per leggere il bando completo del concorso, basta cliccare qui.

   

Come pagare la quota annuale con

Logo PagoPACLICCA QUI

Premio Giornalista di Puglia Michele Campione - archivio video

Premio Campione 2020
 
Premio Campione 2019

ORDINE DEI GIORNALISTI

Consiglio Regionale della Puglia

Strada Palazzo di Città, n.5
70122 – Bari
tel. 080.5223511
fax 080.5223502
ordine@og.puglia.it
PEC: ordinegiornalistipuglia@postecert.it

Apertura Al Pubblico
da lunedì a venerdì 9.00/16.00

Coordinate Bancarie Odg Puglia
Banca Sella SPA
IBAN: IT88E0326841630000893017990

Bonifici dall’estero:
Codice SWIFT: SELBIT2BXXX

Accedi alla tua casella pec

Clicca qui per accedere alla tua casella PEC

Orari segreteria

Disponibile dal Lunedì al Venerdì, dalle 9 alle 16

Strada Palazzo di Città,5 - 70122 BARI
P.IVA 80017010721

EmailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel: 080 522 3511 - Fax: 080 522 3502