Ti trovi qui:

Home > Notizie

Notizie

Rinnovo Cnog, si vota a ottobre online e in presenza

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Venerdì 06 Agosto 2021

Con determina del presidente del consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Carlo Verna sono state fissate le date per le elezioni dei membri del Consiglio Nazionale: mercoledì 13 ottobre e giovedì 14 ottobre 2021 dalle ore 10 alle ore 20, voto telematico, prima convocazione; domenica 17 ottobre dalle ore 10 alle ore 18, voto in presenza, prima convocazione. Qualora sia stato raggiunto, il quorum di validità dell’assemblea ma i candidati non abbiano ottenuto la maggioranza dei voti, avrà luogo la votazione di ballottaggio: mercoledì 20 ottobre e giovedì 21 ottobre 2021 dalle ore 10 alle ore 20 voto telematico, domenica 24 ottobre 2021 dalle ore 10 alle ore 18 voto in presenza.

Leggi tutto

 

Ordine Puglia, non possiamo perdere la Gazzetta

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Sabato 31 Luglio 2021

«La Puglia non può permettersi di perdere la Gazzetta del Mezzogiorno. Il “licenziamento” dei giornalisti e di tutto il personale della storica testata di Bari è la negazione di come si deve trattare uno strumento che attua un diritto costituzionale. Ed è una sentenza severa e ingiusta per tutti i lavoratori che hanno accettato in tutti questi anni sacrifici su sacrifici certo non per arrivare a questo epilogo». Lo dichiara in una nota il presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, Piero Ricci, commentando la vicenda della Gazzetta del Mezzogiorno che dal 2 agosto non sarà più in edicola.

La Ledi srl, la società che gestisce provvisoriamente la testata da dicembre 2020 per effetto di un contratto con il tribunale fallimentare, ha deciso di licenziare i giornalisti e i poligrafici dopo il 31 luglio 2021, data della scadenza dell’accordo con il tribunale, nonostante la stessa società qualche giorno fa avesse comunicato l’intenzione di continuare la gestione dello storico quotidiano pugliese e lucano.

Ora, invece, bisognerà attendere le decisioni dell’incontro tra tribunale e creditori per capire quale sarà il futuro della Gazzetta.

 

I giornalisti devono inscriversi all’Inpgi. Lo conferma la Cassazione

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Sabato 31 Luglio 2021

Se si svolge attività giornalistica, bisogna inscriversi all’Inpgi. La Cassazione ha confermato definitivamente che l’iscrizione all’Inpgi è obbligatoria se si svolge attività giornalistica, a prescindere dalla natura pubblica e privata del datore di lavoro e dal contratto collettivo applicabile al rapporto.

Lo riferisce lo stesso ente previdenziale, che spiega: “la Suprema Corte ha depositato nella giornata di oggi (30 luglio 2021, ndr) la sentenza n.21764/21, intervenuta sul ricorso proposta da una Asl che aveva contestato il verbale ispettivo dell’Inpgi con il quale erano stati richiesti contributi previdenziali per due giornalisti dipendenti dell’azienda sanitaria, denunciati ad altro ente. La Corte, dopo aver ricostruito la storia dell’assicurazione previdenziale Inpgi sotto il profilo normativo, è giunta alla conclusione che l’attività svolta dagli iscritti all’Albo presso gli Uffici Stampa non può che essere giornalistica.”.

   

Quote 2021: senza mora fino al 31 dicembre

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Sabato 24 Luglio 2021

Una ulteriore proroga per versare la quota annuale di iscrizione all’Ordine. Il termine ultimo è stato fissato per il 31 dicembre 2021. Tutti gli iscritti che verseranno l’annualità 2021 secondo i consueti metodi di pagamento entro quella data, non dovranno versare la maggiorazione del 10% di mora.

Si ricorda che da quest’anno è possibile effettuare i pagamenti verso l’Ordine, come la quota d’iscrizione, anche attraverso il servizio “pagoPA”, attivo sul sito dell’Ordine.

 

Premio Francavilla, i vincitori sono Campione, Argentiero, De Carlo, Rongo e Maroni

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

Sabato 10 Luglio 2021

Si è tenuta nella sala del Consiglio regionale la premiazione della VI edizione del Premio giornalistico nazionale “Tommaso Francavilla”. All’evento, promosso dall'Associazione Culturale "La Piazza" di Alberobello, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Puglia e dell’Ordine dei giornalisti di Puglia, hanno partecipato Francesca Francavilla, figlia di Tommaso, la presidente del Consiglio regionale Loredana Capone, il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia Piero Ricci, il direttore del master in Giornalismo Lino Patruno, il sindaco del Comune di Alberobello Michele Longo e la vice sindaca di Castellana Grotte, Franca De Bellis.

Il concorso giornalistico, intitolato alla memoria di Tommaso Francavilla, giornalista, commentatore politico e opinionista, prematuramente scomparso, viene assegnato ogni anno, il 19 marzo, giorno della sua nascita. Tre sono stati i vincitori, con un premio di mille euro: Gaetano Campione, firma storica de La Gazzetta del Mezzogiorno, Maria Lucrezia Argentiero, di touringclub.it Milano, Maria Cristina De Carlo, TRM tele radio del mediterraneo – Matera. Per i partecipanti al Master di Giornalismo, ha vinto il premio di 500 euro Beatrice Maroni de InCronaca, testata on line del master di giornalismo di Bologna.

Leggi tutto

   

Logo PagoPA

ORDINE DEI GIORNALISTI

Consiglio Regionale della Puglia

Strada Palazzo di Città, n.5
70122 – Bari
tel. 080.5223511
fax 080.5223502
ordine@og.puglia.it
PEC: ordinegiornalistipuglia@postecert.it

Apertura Al Pubblico
da lunedì a venerdì 9.00/16.00

Coordinate Bancarie Odg Puglia
Banca Sella SPA
IBAN: IT88E0326841630000893017990

Bonifici dall’estero:
Codice SWIFT: SELBIT2BXXX

Conto corrente postale: 19215706

Accedi alla tua casella pec

Clicca qui per accedere alla tua casella PEC

Orari segreteria

Disponibile dal Lunedì al Venerdì, dalle 9 alle 16

Strada Palazzo di Città,5 - 70122 BARI
P.IVA 80017010721

EmailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel: 080 522 3511 - Fax: 080 522 3502