Ti trovi qui:

Home > Notizie > Riforma della giustizia e informazione, confronto all’Ordine dei giornalisti della Puglia

Riforma della giustizia e informazione, confronto all’Ordine dei giornalisti della Puglia

Sabato 08 Luglio 2023

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

"Riforma della giustizia: tutela della privacy e diritto di cronaca: convivenza impossibile?" è il tema dell’incontro che si svolgerà lunedì 10 luglio dalle 10.30 alle 12.30 nella sede dell’Ordine dei giornalisti della Puglia in Strada Palazzo di Città, 5 a Bari      . Durante l’incontro si discuterà della proposta di legge varata dal Governo, che cancella il reato di abuso di ufficio e introduce un ulteriore giro di vite sull’uso e sulla pubblicazione delle intercettazioni. L’Ordine dei giornalisti e l’Associazione della Stampa di Puglia promuovono un momento di approfondimento del testo e di riflessione sui possibili effetti delle nuove norme, oltre che sulle regole deontologiche e di confronto con i colleghi. A relazionare ci saranno Francesco Paolo Sisto, Viceministro della Giustizia; Bepi Martellotta, Presidente Assostampa Puglia; Piero Ricci, Presidente Ordine Giornalisti Puglia. Coordina il dibattito il giornalista Raffaele Lorusso. 

Come pagare la quota annuale con

Logo PagoPACLICCA QUI

ORDINE DEI GIORNALISTI

Consiglio Regionale della Puglia

Strada Palazzo di Città, n.5
70122 – Bari
tel. 080.5223511
fax 080.5223502
ordine@og.puglia.it
PEC: ordinegiornalistipuglia@postecert.it

Apertura Al Pubblico

Lunedì - Mercoledì - Venerdì ore 9.00/14.00

Martedì - Giovedì ore 9.00/16.00

Coordinate Bancarie Odg Puglia
Banca Sella SPA
IBAN: IT88E0326841630000893017990

Bonifici dall’estero:
Codice SWIFT: SELBIT2BXXX

Accedi alla tua casella pec

Clicca qui per accedere alla tua casella PEC

Orari segreteria

Lunedì - Mercoledì - Venerdì, dalle 9 alle 14
Martedì - Giovedì, dalle 9 alle 16

Strada Palazzo di Città,5 - 70122 BARI
P.IVA 80017010721

EmailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel: 080 522 3511 - Fax: 080 522 3502