Ti trovi qui:

Home > Notizie > Giornalisti sui social, l'Ordine sollecita lealtà e collaborazione tra colleghi

Giornalisti sui social, l'Ordine sollecita lealtà e collaborazione tra colleghi

Giovedì 14 Gennaio 2021

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

L’Ordine dei giornalisti della Puglia ha aperto un’istruttoria per accertare la violazione del Testo unico della deontologia in relazione a un video circolato per alcune ore sui social network nei giorni scorsi. Video che doveva mantenere un profilo scherzoso sulla campagna acquisti del Lecce Calcio e che invece si è trasformato, nei fatti, in un dileggio nei confronti di un collega.

L'Ordine dei giornalisti della Puglia ricorda che "l’attività del giornalista, attraverso qualunque strumento di comunicazione svolta, si ispira alla libertà di espressione sancita dalla Costituzione italiana ed è regolata dall’articolo 2 della legge n. 69 del 3 febbraio 1963" e che lo stesso articolo impone agli iscritti di "promuovere lo spirito di collaborazione tra colleghi".

L'Ordine dei giornalisti della Puglia non esiterà a segnalare eventuali violazioni delle regole su menzionate al Consiglio di disciplina territoriale per sanzionare gesti che possano aver leso la dignità non solo professionale del collega, e quindi della professione giornalistica.

Logo PagoPA

ORDINE DEI GIORNALISTI

Consiglio Regionale della Puglia

Strada Palazzo di Città, n.5
70122 – Bari
tel. 080.5223511
fax 080.5223502
ordine@og.puglia.it
PEC: ordinegiornalistipuglia@postecert.it

Apertura Al Pubblico
da lunedì a venerdì 9.00/16.00

Coordinate Bancarie Odg Puglia
Banca Sella SPA
IBAN: IT88E0326841630000893017990

Bonifici dall’estero:
Codice SWIFT: SELBIT2BXXX

Conto corrente postale: 19215706

Accedi alla tua casella pec

Clicca qui per accedere alla tua casella PEC

Orari segreteria

Disponibile dal Lunedì al Venerdì, dalle 9 alle 16

Strada Palazzo di Città,5 - 70122 BARI
P.IVA 80017010721

EmailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel: 080 522 3511 - Fax: 080 522 3502