Ti trovi qui:

Home > Notizie > Addetti stampa, Ordine dei giornalisti e Assostampa Puglia: "La Camera di Commercio di Foggia revochi quel bando"

Addetti stampa, Ordine dei giornalisti e Assostampa Puglia: "La Camera di Commercio di Foggia revochi quel bando"

Venerdì 31 Luglio 2020

Attenzione: apre in una nuova finestra. Versione in pdfStampaE-mail

"Non c'è l'Ordine dei pubblicisti, c'è, dal 1963, un Ordine dei giornalisti che ha un elenco dei professionisti e uno dei pubblicisti, pertanto chi cerca addetti stampa non può coinvolgere gli uni ed escludere gli altri": è quanto sostengono in una nota l'Ordine dei giornalisti della Puglia e Assostampa Puglia a proposito di un bando della Camera di Commercio di Foggia per un incarico a tempo determinato che prevede tra i requisiti quello di essere iscritto all'Ordine dei pubblicisti. "L'ente farebbe bene, per evitare che il bando possa essere impugnato, a rettificarlo prima che scada e aprire la selezione a tutti gli iscritti, quindi non solo ai pubblicisti". "Non è l'unica anomalia presente nel bando destinato a contrattualizzare per 12 mesi un addetto stampa - conclude la nota di Ordine e Assostampa - ma siamo certi che il presidente della Camera di Commercio foggiana, revocata la procedura e fissato un nuovo termine, vorrà consultare gli organismi preposti".

ORDINE DEI GIORNALISTI

Consiglio Regionale della Puglia

Strada Palazzo di Città, n.5
70122 – Bari
tel. 080.5223511
fax 080.5223502
ordine@og.puglia.it
PEC: ordinegiornalistipuglia@postecert.it

Apertura Al Pubblico
da lunedì a venerdì 9.00/16.00

Coordinate Bancarie Odg Puglia
Banca Sella SPA
IBAN: IT88E0326841630000893017990

Bonifici dall’estero:
Codice SWIFT: SELBIT2BXXX

Conto corrente postale: 19215706

Accedi alla tua casella pec

Clicca qui per accedere alla tua casella PEC

Orari segreteria

Disponibile dal Lunedì al Venerdì, dalle 9 alle 16

Strada Palazzo di Città,5 - 70122 BARI
P.IVA 80017010721

EmailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel: 080 522 3511 - Fax: 080 522 3502